Chi è senza peccato scagli la prima pietra! Un sistema più malato di noi disabili!

E’ notizia fresca fresca, anticipata da Repubblica con precisi numeri e poi lanciata dalle altre testate: il Presidente dell’Inps Mastrapasqua è indagato dalla procura di Roma. I Nas della Capitale hanno formalizzato regolare denuncia a settembre del 2013. La condotta messa in discussione riguarda la Sua attività di Direttore Generale nell’ospedale Israeliano a Roma. L’accusa: truccare le cartelle cliniche per gonfiare i rimborsi. E al vaglio dei magistrati c’è pure la cessione all’Inps di una parte di questo credito “non esigibile”, servita a sanare i conti della struttura romana.
L’inghippo è in alcune cartelle falsificate, in cui le estrazioni dei denti sono state classificate, in qualche caso, come costosissime plastiche gengivali con innesto di osso. Tutto questo non passa in osservato, perchè la clinica non risulta accreditata col servizio sanitario per odontoiatria, quindi non può esigere il rimborso delle prestazioni ambulatoriali, erogate in quel reparto; lo può fare invece per ortopedia.

Preferisco riportare subito le dichiarazioni di Mastrapasqua, così da essere libera, successivamente,  di espiremere un mio pensiero e fare delle considerazioni insieme ai miei lettori.

Ecco la nota ufficiale:” Si precisa che l’inchiesta è stata avviata anche grazie all’impulso dato in passato dallo stesso Mastrapasqua e quindi ha proprio la finalità di far chiarezza ed individuare eventuali responsabili di condotte penalmente rilevanti. Nessun rilievo o interesse assumono nell’indagine il ruolo di presidente dell’Inps del Dott. Mastrapasqua né tantomeno quello di Direttore Generale dell’Ospedale Israelitico in quanto, i fatti ipotizzati attengono a condotte che sarebbero state poste in essere da alcuni dirigenti sanitari e non afferiscono né all’Inps né all’Ospedale Israelitico, come struttura sanitaria di rinomata efficienza e professionalità; entrambe ingiustamente colpite dalla diffusione di questa notizia”.

Potete capire da soli il perchè si è precisato per quale ruolo è indagato; il presidente Inps ha all’attivo 25 incarichi. Sono veramente tanti e sinceramente da tempo mi stavo chiedendo come facesse a non sfuggirgli nulla e a controllare tutto e tutti; è una bella responsabilità. Continua a leggere