La magia del Natale: spero che nessuno mai, ce la potrà negare

C’è chi mi dice che alla mia età, non è sensato credere ancora alla magia del Natale. Io faccio finta di nulla e ascolto solo i campanellini di Babbo Natale. Il mio pensiero è che ognuno è libero di credere o no a quella sana e bella atmosfera natalizia; l’importante è che ciò in cui crediamo, ci fa stare bene con noi stessi.

Da quando la malattia a fatto capolino nella mia vita, non Vi nascondo che non mi è più tanto facile assaporare l’aspetto giocoso e felice di questa festività. E’ sempre la vita reale a rovinare tutto. Quasi come se, nella esistenza di ognuno di noi, non ci possa essere un po’ di magia. Un piccolo spazio tutto per noi, lontano da malattie e preoccupazioni.

Quando osservo il mio albero gigante, tutto agghindato a festa e tutti gli addobbi che fanno capolino nella mia casa, quasi a farla diventare, secondo il mio immaginario, come la casetta di Babbo Natale, purtroppo mi accorgo che sono costretta a guardare oltre, per fare i conti con la mia vera realtà, come quella di tante persone che, per diversi motivi, soffrono.

Tutto ciò sta a significare che, ogni Santo Natale, tutto ciò di cui mi circondo non basta più; è tutto bellissimo però non riesce realmente a farmi stare bene con me stessa. Vorrei che la magia del Natale mi portasse giorni nuovi, senza dolori, senza sofferenza.

Mi dispiace se Vi ho rattristato un po’, ma bisogna fare i conti con il concreto, purtroppo. Questo è il mio vivere.

Voglio però augurarVi un “Sereno Natale” e per farlo ho scelto di far conoscere a tutti la storia, a lieto fine, di Darietto. Grazie a facebook e alla amicizia con “Una città per tutti”, che si occupa molto dei problemi della disabilità, posso condividere concretamente un po’ di sana magia di Natale.Giorni fa, nella città di Albenga, a Dario, amichevolmente “Darietto”, nell’androne di casa, gli avevano rubato la sua carrozzina elettrica. Oggi, grazie all’iniziativa di Eraldo Ciangherotti, Assessore ai Servizi Sociali di Albenga e ad una raccolta fondi, lanciata attraverso Facebook e divulgata anche da “Una città per tutti”, per sensibilizzare amici e conoscenti, del social network più famoso, ad effettuare una donazione direttamente al Centro Aiuto Vita-ingauno, per “Darietto” è arrivato in anticipo Gesù Bambino!

Mercoledì nella città ligure, in Piazza San Michele, sotto il gigantesco albero di Natale, ci si è ritrovati per consegnare a Dario Ruffinoni, la nuova carrozzina elettrica in sostituzione di quella che gli è stata rubata.

E’ stata tanta la commozione dei passanti, tanta la gioia di Darietto, il pensionato disabile albenganese. Con il contributo di 77 amici è stato possibile acquistare il nuovo dispositivo che l’ASL savonese si era rifiutata di sostituire, a causa di un comodato gratuito in scadenza nell’anno 2016. Goliardicamente, insieme al dono della carrozzina, Darietto ha trovato sotto l’albero anche un enorme biglietto di auguri con la firma di tutti i benefattori e un lucchetto gigante per scongiurare le cattive intenzioni, di qualche bandito di turno.

Dario ha ringraziato chi lo ha aiutato a riacquistare la serenità in questo Natale oramai alle porte e con commozione ha precisato che le testimonianze di amicizia che ha vissuto, in questa esperienza, per lui così faticosa, non la dimenticherà mai. L’Assessore Ciangherotti ha aggiunto che hanno preferito combattere la burocrazia dell’ASL savonese con un gesto di solidarietà condivisa, che sia di insegnamento per tutti. Un ulteriore aspetto positivo, di questa storia a lieto fine, è rappresentato dal fatto che un vicino di casa del Signor Dario si è reso disponibile a fargli parcheggiare il dispositivo in un garage sotto casa, vicino al portone.

Non credo che ci sia nulla da aggiungere! Questa è la magia del Natale di cui volevo parlare oggi e questa bella storia me ne ha data la possibilità. Questa è la magia in cui vorrei, per sempre, credere.

Gli Elfi di Babbo Natale direbbero:” Polvere di stelle a tutti! Buon Natale!”

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “La magia del Natale: spero che nessuno mai, ce la potrà negare

  1. LENA, i miei migliori Auguri di Buon Natale … e che la stella cometa possa far cadere su di te un pò di quella polverina magica e dorata, per farti vivere un fantastico Anno Nuovo ! Ciao. Franco

  2. Ciao Lena , grandissima persona , con il tuo articolo mi hai commosso . Ti invio i miei piu’ calorosi e sentiti auguri di Buon Natale. Ciao da Marco.

  3. Cairssima Lena
    mi dispiace molto saperti un po’ triste.
    In casa mia non si festeggia il natale, ma abbiamo molte ragioni per nutrire la speranza: l’affetto dei nostri cari è già una cosa da non prendere mai per scontata. Non dimentichiamo la nostra indole combattiva, lo stupore che ci fa godere per un cielo azzurro o una carezza, ci accompagna ogni giorno nonostante la fatica del vivere e il tormento fastidioso dei dolori.
    Inoltre la nostra coltura affonda le sue radici nel messaggio di speranza per un senso più pieno per la nostra vita e in un domani migliore, senza più malattie e dolore.

  4. Grazie Lena per le tue parole e per la bella storia di Darietto che ci racconta che ancora persone solidali ancora esistono che pero’ sono sempre poche. Anche mia madre e’ affetta da un brutto male ed attualmente e’ ricoverata in ospedale dove passera’il natale. Ma credimi ha anche una forza dentro come la tua. Speriamo che quella polverina magica arrivi su di te e su mia madre e su tutte le persone che soffrono in questo momento, un Buon Natale ed un abbraccio forte.

  5. Cara Lena, sei Grande!!! Spettacolare, auguro di cuore a te e ai tuoi cari un gioioso e magico Santo Natale.
    Che il Bambino Gesù sia sempre dentro al tuo cuore e che la luce possa brillare sui tuoi bellissimi occhi.
    Patrizia

  6. Tanti auguri Lena! Sei una donna speciale! Auguri anche a tutte le persone invalide! Io ho il papà invalido ma è ancora lui che mi insegna cose nuove tutti i giorni! Vi abbraccio forte tuttiiiiiiii!

  7. Ciao Lena,
    un plauso a coloro che così concretamente hanno concorso a costruire un meraviglioso Natale per Darietto, a te che sicuramente non sei da meno, un abbraccio stretto, che possa farti sentire, quanto le persone comuni ti possono essere vicini, in fondo il Natale cos’ è se non una manifestazione di affetto, solidarietà, di semplicità. La campagna veneta in questi giorni è avvolta da una nebbia che annulla l’orizzonte e ovatta nella propria intimità chi si trova dentro, manca il sole che dà sempre una sensazione positiva, ciò nonostante il sentimento del Natale ci indirizza con il pensiero versi coloro che stanno peggio, coloro che per la malattia si sentono soli, agli anziani che soli lo sono per davvero, in questo contesto si sviluppa il mio personale augurio di buone festività per tutti.
    a presto, Giuseppe

  8. In questo periodo NATALIZIO metto in cantina la politica, anzi è meglio in un angolo che
    anche se per caso passo non vedo perchè non vorrei che mi tornasse in mente.
    Voglio passare almeno questo tempo meditando le dieci leggi scritte da DIO in qui sono
    al di sopra di tutte quelle fatte dagli uomini. Condivido pienamente il tuo pensiero e mi
    associo a te grazie. BUON NATALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *