Una intervista speciale che io dono a tutti Voi per questo S. Natale

img_0393


Mi scuso con i miei lettori per la mia assenza dal blog, ma la mia disabilità ogni tanto, direi anche troppo spesso e io ne farei volentieri a meno, fa un po’ i capricci e così non sono molto in forma. Ormai giunti alla soglia delle festività non potevo mancare.

E’ il secondo Natale che trascorro con tutti Voi lettori e per questo anno ho custodito gelosamente nel cassetto una bellissima intervista da dedicarVi. E’ speciale per me, per il contesto in cui è stata realizzata, per la persona che la resa possibile e ancor di più per il Suo scopo. Dimostrare che la disabilità, nonostante sotto certi aspetti possa rappresentare un limite comunque, può concretamente non essere tale fino in fondo perchè c’è e ci dovrà sempre essere uno spiraglio per vedere oltre; parlo di quella possibilità voluta, cercata o forse ancor meglio inaspettata.

L’augurio di un sereno Natale speciale va ad Antonella Ferrari, una speciale donna dello spettacolo che da sempre riesce a far coesistere la sua malattia, la sclerosi multipla, patologia che abbiamo in comune, e l’amore per il suo lavoro di attrice.

Non tutti sapranno che è stata Lei a volermi sul palco di Reatech, la fiera sulla disabilità a Milano, di cui Vi ho parlato in ottobre quando si è svolta.
La devo ringraziare per l’opportunità che mi ha dato, nel suo salotto dedicato alle “vite speciali” , di raccontare la mia storia e ancora di più di poterla condividere anche con tutti quelli che non erano presenti all’evento, attraverso un altro spazio importante. Infatti, Antonella, la mia vita speciale l’ha portata, sotto forma di lettera, anche all’interno della Sua interessante rubrica  “Un sorriso nel dolore” sul settimanale “Chi”  del 13 novembre.

LasciandoVi ad una piacevole ed interessante lettura Vi chiedo di non focalizzarVi solo sul soggetto di questa storia ma sul significato che la stessa vuole trasmettere a chi la legge. Ne approfitto per salutare e ringraziare Antonella, sperando con questo gesto di averLe fatto cosa gradita e auguro anche a tutti Voi un “Sereno Natale”.

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

4 risposte a “Una intervista speciale che io dono a tutti Voi per questo S. Natale

  1. Cara Lena,
    quale migliore occasione per ricambiare con il cuore gli auguri di serene festività, sono dispiaciuto dell’alternarsi delle condizioni fisiche, che fanno parte della tipicità della malattia.
    Allargo gli auguri anche al tuo compagno che con te divide il bene e il “male” della vostra esistenza e a tutte quelle persone, che se anche non ci conosciamo, in qualche modo sono presenti nel blog.
    Con cordialità.
    Giuseppe

  2. Buonasera.
    Carissima Lena, auguro a te e a tutte le persone che lavorano dietro questo blog, un Felice Natale e
    un meraviglioso 2014. Anche se non ti ho conosciuto di persona è stato veramente un onore e un
    privilegio, dialogare con te. Nonostante la tua malattia, sei una vera forza della natura, esempio di
    vera Italiana. Purtroppo, le mie idee di nostalgico, hanno portato alcune persone a non capire quello
    che realmente pensavo. Ti chiedo scusa se in certi momenti sono stato colorito con le parole ma fa
    parte del mio carattere. La mia scelta la conosci già, me ne andrò a testa bassa, ma non abbasserò
    mai la testa per gli ideali che ritengo fondamentali, la difesa del più debole, la Patria e il Tricolore.
    Morirei per questi !!! Un caloroso abbraccio e grazie di esistere !!!
    Cordialmente.
    Buone Feste a tutti e W l’Italia.
    Marco.

  3. Carissima Lena,
    sperando che tu stia meglio, ti contraccambio di cuore gli auguri, estesi anche ai tuoi cari, per un Santo Natale di pace e serenità e affinchè il nuovo anno ti porti tutto quello che desideri, perchè so che i tuoi desideri sono a dir poco nobili e sono i desideri di tante persone.
    Grazie per i tuoi continui esempi di civiltà!

    I miei auguri a tutti i lettori di questo blog.

    Cordialmente

  4. Ciao cara Lena,
    vorrei aggiungermi agli altri lettori del tuo blog per augurare a te e a tutte le altre persone che condividono la tua esperienza di vita tanta forza per affrontare le difficoltà di ogni giorno, tanto coraggio…e speriamo che il nuovo anno porti un po’ di serenità a tutti noi, ne abbiamo veramente bisogno! Buon anno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *