L’Imu? Una tassa che non risparmia neanche i bambini leucemici!

Vorrei coinvolgere tutti Voi in una riflessione di fine anno. Almeno in questo periodo non ci dovrebbero essere notizie che lasciano l’amaro in bocca eppure, succede!

In questi giorni, proprio quando le nostre città sono addobbate a festa, come le nostre case e tutti ciò che ci circonda è un unico scintillare di luci colorate, nessuno e con questo termine mi riferisco alla nostra classe politica, ha pensato che l’Imu avrebbe colpito anche la “Città della speranza”, una struttura sanitaria padovana, all’avanguardia in Europa, che si occupa di bambini leucemici.

Questo fatto è sufficiente per suscitare in me e spero anche in molti di Voi lo sdegno assoluto. Entro però nel dettaglio per spiegarVi l’importanza di questa struttura. Si tratta di un Istituto clinico che ha in cura 5mila bambini leucemici, un numero impressionante e che, cosa importante da sottolineare, è nata grazie alla generosità di noi privati cittadini, infatti in fondo al nostro cuore sappiamo benissimo che se c’è un grazie da dire è sicuramente a noi stessi e mai allo Stato.

“La città della Speranza” occupa 17mila metri quadrati di cui è proprietaria attraverso la fondazione omonima che si vede ora costretta a versare al Fisco 90mila euro di Imu. I responsabili dell’Istituto sono molto preoccupati, perchè pagare  questa tassa potrebbe voler dire mettere a rischio il supporto scientifico all’attività medica, mettendo nell’incertezza assoluta la cura dei piccoli malati. Tutto ciò perché questi 90mila servirebbero per finanziare un progetto triennale di ricerca.

Ora Vi chiedo: “Cara classe politica, qualunque essa sia, ma non provate neanche un po’ di vergogna a chiedere soldi su soldi ad un Istituto clinico di tale importanza? Il motivo del Vostro disinteresse è determinato dal fatto che non volete farVi coinvolgere sentimentalmente, perché la Vostra immagine deve restare, ai nostri occhi e a quelli del mondo, quella di freddi burocrati?” Ora stiamo davvero trascendendo! Una struttura voluta da tutti noi, malati e sani, mamme e papà, nonni e nonne, e tantissime persone che generosamente hanno contribuito a posarne ogni singolo mattone, si vede ora costretta a versare l’Imu.

“Siete proprio sicuri di volere essere la causa di una riduzione o negazione di cure, che potrebbero essere sempre migliori, per i bimbi affetti da leucemia?” Sicuri di voler accompagnare tutti quei genitori a veder morire i loro bimbi? Penso che siano troppo piccoli per subire privazioni, negazioni e soprattutto il mal funzionamento di questo paese. Scusatemi, ma l’Imu su di loro ha proprio il sapore dello scherzo di Carnevale o di un pesce di aprile; credo abbiate sbagliato periodo dell’anno, perchè siamo nelle festività di Natale.

Allora domando:” C’è qualcuno, tra chi ci rappresenta, che vuole e soprattutto è in grado di chiarire come si è arrivati a tutto ciò? Quindi, sareste disposti a spiegare ai bambini che, per avere ancora le cure, saranno di nuovo necessari i soldini di tante persone generose?”

Un appello ancor più forte vorrei farlo al nostro Santo Padre, al Vaticano, perchè voglia intervenire sulla base di tutto quell’amore e quella solidarietà che Lui stesso, in ogni Sua preghiera, sottopone ai nostri cuori. La chiesa è rimasta, se non erro, fuori dall’obbligo di pagare l’Imu, quindi perchè non contribuire? Sarebbe un bel “Gesù bambino” per questi bambini speciali. Proviamo per un attimo a pensare ai loro visini, ai quei dolci sorrisi, ai chiacchiericci e alla confusione tipica dei bambini e poi quella parte più buia che contraddistingue le loro giornate quando, purtroppo, non stanno affatto bene.

Per il 2013, ormai alle porte, come buon proposito mi è rimasta solo la speranza; anche questa però ha un limite, infatti mi piace paragonarla ad una candela, la cui luce prima o poi si spegnerà, perchè non è eterna e a quel punto cosa resterà? Nulla…

Ormai è da tempo che non festeggio più l’arrivo del nuovo anno, anzi credo proprio che sia da quando ha fatto capolino nella mia vita la malattia. Da malata ho imparato che, quando ogni primo gennaio la mia situazione di salute peggiora, non c’è spazio per pensare al nuovo anno in allegria. Io spero solo di “stare” e questo per me sarebbe davvero già tanto! Un anno migliore, in cui stare meglio, in cui riprendermi finalmente la mia vita precedente, non esiste e allora mi tengo nel cuore la speranza di una vita stabile, ferma. Se potessi arrestare il tempo lo farei, perchè ciò significherebbe non vedere il peggio che potrebbe arrivare.

Questa mia riflessione corrisponde al significato che personalmente assegno alla parola “speranza”; è un pensiero pesante da portare con sè tutti i giorni ma non deve fare paura, mai! Questo sentimento, anche se non è sufficiente a vivere, è l’unico che, nessuno, può negarci.


Approfondimenti: 

Il servizio di Tgcom24 su questo tema: per vederlo, clicca qui

Il sito web della struttura: www.cittadellasperanza.org

 

Aggiornamento del 29/12/12

Il 29/12/12 una Ansa comunica che Silvio Berlusconi ha annunciato che sarà il gruppo del Pdl al Senato a pagare l’Imu dovuta dalla Torre della Ricerca della “Città della Speranza” a Padova.

Colgo l’occasione per ringraziare uno dei miei lettori, che ha voluto segnalarmi questa notizia. Credo proprio che tutti noi siamo ben consapevoli che una strutttura così importante possa, con questo gesto, tirare un sospiro di sollievo. Qualcuno potrebbe sottilineare che c’è sempre di mezzo il fattore soldi e che sono i soliti gesti da campagna elettorale. Il mio modesto pensiero è che purtroppo il tema dei soldi è sempre o quasi al centro di ogni problema. Per quanto riguarda il secondo aspetto direi che in questo paese si tende a scegliere la soluzione più semplice davanti a un grattacapo, cioè la polemica. E’ ora di metterla da parte, perchè non ci può aiutare a salvare i bambini dalla leucemia; invece per fare ciò c’è bisogno di fatti concreti. Ci conto, non deludetemi ma soprattutto non deludete il popolo italiano e in primis i fantastici e speciali bambini della “Città della Speranza”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

14 risposte a “L’Imu? Una tassa che non risparmia neanche i bambini leucemici!

  1. Solo in italia succedono ste cose!,una domanda lena:tu credi veramente che la chiesa si interessi di quei bambini?…………………..ti rispondo io e cioè Nò!!!!!!!!!!!!.Vorrei aggiungere alla classe politica di pagarlo loro l’imu visto i gli stipendi che hanno e poi tutto sopporto ma c’è una sola cosa che mi manda in bestia ed è quando si toccano i bambini!!!!!!!!!!!!!!!.In questo caso poi……………………invece di vegliarsi fuori a trovare una cura e magari con le cellule staminali si può far qualcosa e invece ci stà propio la chiesa a fare ostruzione!.In questo paese come nel mondo ci sono bambini che hanno bisogno di aiuto e loro che fanno…………………sono inchiodati con le loro teorie retrograde.MA svegliatevi!!!!!!!!!!!!!!!!!!,ora mi rivolgo a dio e che ascolti il pianto dei bambini e gli dia la forza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.RIPETO NON TOCCATE I BAMBINI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.

  2. Buonasera.
    Cara Lena, quello che stò per dire, non solo mi lascia l’amaro in bocca, ma uccide tutte le mie
    speranze.
    A queto governo e a tutta la classe politica, dei bambini leucemici, degli ammalati, degli anziani
    e di tutta la gente che soffre, non frega niente a nessuno.
    Quello che conta è far quadrare i conti, le persone che sono gravemente ammalate sono un costo per la società, meglio che passino a miglior vita.
    Con tutto quello che rubano, non hanno il coraggio di non far pagare l’ IMU a un ospedale, giuro
    che se li avessi io…….
    Il Vaticano appoggia pienamente il lavoro di Monti, la santa sede non paga tasse su nessun tipo
    di immobile e ovviamente allo IOR, nessun controllo da parte della Agenzia delle Entrate.
    Ricordiamoci che la santa sede, fattura miliardi all’anno, dove vanno questi soldi ?
    Cosa sarebbero 90000 euro per il papa ?
    Ma tutto tace.
    E questo papa, guarda caso tedesco, parla di Dio e di avvicinarsi a Lui con la fede e la carità.
    Certamente!!!! la carità verso le tasche del vaticano stesso.
    Il papa come Monti, amico delle banche e dell’alta finanza, interessi sempre più occulti e se alla
    fine morirà qualche povero bambino leucemico o qualche malato terminale, non importa niente.
    La cosa importante è che la gente paghi l’IMU e non usi il preservativo.
    La cosa prioritaria è che la gente continui a riempire le casse dello stato e i già gonfi portafogli
    dei politici.
    Fate schifo, siete solo vermi.
    Un caro saluto Lena.
    Scusami per ……………

  3. 1) Informarsi meglio prima di scrivere cose non esatte : la Chiesa paga l’IMU per la maggior parte degli immobili di sua proprietà . Ne sono esentati solo i luoghi di culto e quelli utilizzati in attività senza guadagni economici, tipo mense della caritas e simili .
    2 ) Notizia di ieri : DICHIARAZIONE DI SILVIO BERLUSCONI ” Di cose al limite dell’inconcepibile i tecnici ne hanno fatte tante. Un esempio incredibile è quello dell’Imu imposta alla Torre della Ricerca della Città della Speranza di Padova. Ho deciso di pagare i quasi 90.000 euro che il governo chiede a questo polo di eccellenza nella ricerca oncologica pediatrica. Quei soldi lì preleveremo dal nostro gruppo al Senato. ” . Si parla solo di bunga bunga e cose simili , ma Berlusconi è anche questo . Avete idea di quanti soldi ogni anno dà in opere di beneficenza, in assoluto silenzio e senza pubblicizzare la cosa ? Se non si è in malafede sarebbe corretto parlare sia delle sue colpe e dei suoi difetti ma anche delle cose buone che fa .

  4. la storia insegna che i preti e la chiesa in genere sono lisci come bava di lumaca, ghiotti, avidi e capaci solo di “S”battersi il petto davanti al crocifisso. SCHIFOSI.
    Sbattetevi ma il c..o e datevi da fare per quei bisognosi di cui predicate tanto quando c’è bisogno di far cassa facendo leva sulla coscienza della gente. Quella gente che a differenza della Chiesa una coscienza la possiede davvero e mette mano al portafoglio mentre i pretucoli a tutti i livelli solo solo capaci di tenderla per afferrare.
    Gliele moncherei a tutti quelle manine lisce e ben curate tipiche di chi non fa un c.zzo a vita!
    Che la Chiesa scucia i soldi , che ne ha da sfamare anche gli extraterrestri.
    Saluti a tutti

  5. Cara Lena,
    è vero che la speranza è l’ultima a morire, oggi speriamo che si concretizzi la promessa di donazione del PDL a totale copertura della spesa IMU, sostenuta dalla Città della Speranza di Padova, la notizia come tutte le medaglie ha due facce, da una parte se sarà fatta la donazione, diventa un esempio per tutte le forze politiche affinchè prendono coscienza che non è solo di chiesa che deve esonenarsi la tassa, esistono istituti laici di altrettanta “socialità”, dall’altra parte, se qualcuno si fosse servito, in questo momento pre elettorale, dell’alto contenuto di moralità di questa nobile causa, solo ed esclusivamente a scopi elettorali, significherebbe che il fango della immoralità ci stà assorbendo come le sabbie mobili.
    Ed è con questo augurio di positività che immaggino un buon inizio di anno, per tutti coloro che di solidarietà vivono, lavorano, fanno crescere “speranze”.
    a presto Giuseppe

  6. Un antico provebio dice: (TRA’ IL DIRE E IL FARE C’E’ DI MEZZO IL MARE) Credo che
    questo proverbio rispecchia tutto. Tutti puntiamo il dito indice da tutte le parti e mai lo
    puntiamo inverso contro noi stessi. Ognuno da quello che può. Poco condivido ciò che
    scrive (e-m 20:24). La storia è sempre la stessa, i potenti hanno sempre spremuto i
    poveri, i deboli e gli schavi, questi passano inosservati, mentre loro vengono onorati
    e ricordati alle generazioni con steli fatte mettere da loro stessi o dai suoi beneficiari.
    Per l’IMU umanamente penso che sia una tassa da correggere su diversi punti.

  7. Che l’IMU SULLA PRIMA CASA SIA UNA TASSA FORTEMENTE INGIUSTA LO PENSO ANCH’IO. LE FAMIGLIE LAVORANO E RISPARMIANO UNA VITA INTERA PER CREARSI E DARE AI PROPRI FIGLI UN PO’ DI TRANQUILLITA’ ED UN TETTO PER RIPARARSI.
    QUESTA CLASSE POLITICA, INDISTINTAMENTE DI DESTRA, DI CENTRO E DI SINISTRA NON HA NEANCHE LA DIGNITA’ DI VERGOGNARSI PER TUTTO IL MALE CHE CI STA FACENDO E SI PRESENTA IN TV PRETENDENDO ANCHE DI CONVINCERCI CHE HANNO FATTO IL MEGLIO CHE SI POTEVA FARE, FIGURIAMOCI SE AVESSERO FATTO IL PEGGIO.
    PERO’ UNA CONSIDERAZIONE VA FATTA: OGNUNO DI NOI, DI FRONTE ALLA POSSIBILITA’ DI FARLO SFRUTTEREBBE L’OCCASIONE COSI’ COME FAN LORO (L’OCCASIONE FA L’UOMO LADRO) ED INOLTRE OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA. NON POSSIAMO SEMPRE PUNTARE IL DITO E POI NON ANALIZZARE QUELLO CHE AVREMMO FATTO NOI.
    PER QUANTO RIGUARDA “LA CITTA’ DELLA SPERANZA”, INVECE DI STAR QUI A CRITICARE, SE OGNUNO DI NOI PORTA IL PROPRIO OBOLO, (NON CRITICATEMI, MA IL MIO L’HO GIA’ PORTATO, VOI SOPRA PORTATE IL VOSTRO) LA RETTA SARA’ COPERTA, E NON POSSIAMO DAPPRIMA CRITICARE PERCHE’ CI SONO 90.000 EURO DI IMU DA PAGARE E POI CRITICARE PERCHE’ UN PARTITO HA DECISO DI PAGARLI, FORSE IL BENE COMUNE E’ CHE SIANO STATI PAGATI E NON STA A NOI GIUDICARE IL PERCHE’ SIA STATO FATTO, (IN REALTA’ LA NOTIZIA SUI VARI TG NON E’ ANCORA TRAPELATA E QUINDI NON MI SEMBRA SIA STATA USATA PER PURA CAMPAGNA ELETTORALE),
    MI DA MOLTO FASTIDIO POI QUESTO ATTACCO PREGIUDIZIEVOLE VERSO LA CHIESA CHE CON TUTTI I DIFETTI CHE PUO’ AVERE, E’ L’UNICO ENTE CHE SERIAMENTE FA DEL VOLONTARIATO EFFICACE E GRATUITO A PARTIRE DALLA MIA PARROCCHIA, DOVE TRA LA SUORA ED IL PARROCO SONO (CHE SONO DEI CLERICALI) RIUSCITI A CREARE UNA COMUNITA’ OPERATIVA E “PULITA”, DOVE I BAMBINI VANNO A GIOCARE NEL CAMPETTO DELLA CHIESA I GIOVANI SI RITROVANO ALLA SERA NEI GRUPPI PARROCCHIALI IN CANONICA, GLI ADULTI SI PRODIGANO NELLE ATTIVITA’ OPERATIVE E GLI ANZIANI TROVANO CONFORTO E SI RENDONO UTILI NELLE ATTIVITA’ CARITATIVE E DI VOLONTARIATO, MA IL VOLONTARIATO QUELLO VERO, GRATUITO!
    FORSE CHE LE PERSONE CHE SOPRA HANNO TANTO PARLATO ED INVEITO SONO CAPACI O SI RENDONO DISPONIBILI A FARE QUESTO?

  8. bisognerebbe prendere tutti guelli che anno sperperato isoldi nostri per cene al caviale èscianpagn e àluce rosse inchanpio di chiegiedere à chi vuole aiutare la povera agente malata che ne à tanto bisogno

    tantisaluti

  9. si… caro signor Giuseppe, ma ricordo che tutte le attività da Lei giustamente riportate dovrebbero far parte della vita del cristiano naturalmente, senza sforzo alcuno, perchè il fondatore del cristianesimo disse che i suoi seguaci si sarebbero riconosciuti dall’amore che avrebbero avuto tra loro. (Gv. 13:35) E dal Discorso della Montagna si dovrebbe ricordare anche questo: “Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani? E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?” (Mt 5:43-47) Quanto, io per prima, c’è da camminare!

  10. @Fiorella Dougherty : la sua affermazione è vergognosa ed indegna.

    Mi meraviglio che la moderatrice non le abbia detto niente e le ricordo che il male non si combatte con il male.

    Per entrare nel dettaglio che colpa ne avrebbero i nipoti di Monti? Augurare tutte quelle cose orribili ” leucemia e tutte le peggiori malattie” che lei ha detto a dei bambini le fa disonore e ritornano al mittente.

    La vergogna è la sua per affermazioni aberranti,orribili ed indegne. e non importa quale siano le sue motivazioni….quanto da lei detto è gravissimo e attendo che la signora Lena, sempre attenta all’equilibrio intervenga seriamente per chiarire se anche lei augura il cancro a bambini per giustificare la politica….Grazie

  11. Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi. (Mt 5,11-12)
    In quanto cristiana cattolica mi rallegro ed esulto, perchè ci siamo: quante menzogne contro di noi!
    Spero che chi scaglia la prima pietra sia senza peccato!
    Spero che ciascuno sappia ancora farsi il proprio personale esame di coscienza.
    Prego per tutti, Vi voglio bene!
    Eva

  12. E’ ABBERRANTE VERGOGNATEVI, PRESIDENTE DEL CONSIGLIO MONTI ABBRACCIA IL CESSO E CANTA NON SON DEGNO DI TE MI FAI SCHIFO LETTERALMENTE SCHIFO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *